Teatro della conoscenza – Luca Ronconi, Gianfranco Capitta

Conversando con Gianfranco Capitta, Ronconi racconta in prima persona la propria storia artistica e il proprio percorso di lavoro. Completa il volume la prima mappatura della sua opera, con titoli, date, interpreti principali e sintesi di ogni suo spettacolo.

Luca Ronconi racconta per la prima volta in modo organico la propria storia artistica e il proprio percorso di lavoro, dalla scelta del laboratorio come metodo privilegiato, all'importanza e alla pratica della formazione di nuovi artisti teatrali. In una lunga conversazione con Gianfranco Capitta, descrive le scelte inusuali per il teatro che ha praticato con grande successo. Dalla reinvenzione barocca alla traduzione per la scena di autori come Gadda e Dostoevskij, dalla rilettura delle tragedie classiche alle incursioni nella scienza e nell'economia. Progetti in cui prende corpo un denso linguaggio teatrale, attraverso l'uso degli attori e la reinvenzione degli spazi, ogni volta stupefacenti. Spettacoli che rispettano la scrittura autorale, dai grandi barocchi a Shakespeare, fino alla complessità dei contemporanei, e che hanno emozionato generazioni di spettatori. Nel libro è presente per la prima volta la teatrografia dell'opera ronconiana, che oltre a titoli, date e interpreti principali, raccoglie brevemente una visione di ogni suo spettacolo, sottolineandone ogni volta il tratto caratterizzante o di novità.



Casa editrice: Editori Laterza
Collana: saggi tascabili, 2012
Collana: Brossura
Pagine: 160
Prezzo: 10,00 €